L’onore dell’Italia e l’onore degli uomini

Davvero belle le immagini dei bagnanti sulla spiaggia di Sicilia che, accortisi delle difficoltà di un gruppo di profughi provenienti dalla Siria, stipati su un peschereccio malandato in secca a pochi metri dalla riva, non esitano a prestare soccorso incuranti delle condizioni del mare.

Giovani e meno giovani, uomini e donne, chi più e chi meno, chi in acqua e chi a riva, comunque tutti, ad aiutare persone in pericolo e stremati dal lungo viaggio e dalle privazioni. Senza porsi inutili domande e senza attendersi alcunché. Con tutto quello che hanno a disposizione, lì e sùbito.

Particolarmente significativa l’immagine della signora non più tanto giovane, che non si preoccupa di affrontare le onde con il vestito per sostenere e offrire il braccio a una anziana profuga, aiutata dall’altro lato da una giovane in costume da bagno; forse sua figlia o, forse, solo una vicina di ombrellone. Tre generazioni di donne unite dalla solidarietà e dalla comunanza: una madre e una figlia che si curano di una vecchia nonna.

Non sembra aver colto l’essenza, però, il Presidente della Repubblica, nel ritenere che quelle immagini ” rendono onore all’Italia “. Non importa nulla quale sia la nazionalità dei bagnanti (e, in verità, neanche quella dei profughi). Potrebbero essere siciliani o pugliesi, italiani o albanesi, messicani o svizzeri, non cambierebbe nulla. Le immagini rendono onore agli esseri umani, a quegli uomini e a quelle donne. E tanto basta per sentirsi orgoglioso di essere un loro simile.

Annunci

Informazioni su depretore

freeman
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...