Archivi del mese: luglio 2011

I ministri e i servitori

Si potrebbe ritenere che molti esponenti politici facciano finta di non sapere (e che alcuni, forse, realmente non conoscano) l’etimologia di parole come “ministro”, “amministratore”, o di verbi come “amministrare” o “somministrare”. Dal Devoto e Oli – il dizionario della … Continua a leggere

Pubblicato in Cultura | Lascia un commento

Il “costo” della politica

E’ in atto in questi giorni in Italia una feroce polemica sui costi della politica, con punte populiste e demagogiche di grande impatto mediatico, ma di poco spessore culturale e di ben più misera valenza dottrinale e sistematica. Alcuni si … Continua a leggere

Pubblicato in Politica e società | Lascia un commento

La cultura della legalità

Il popolo italico sembra proprio essere insofferente alle regole. Le leggi, le norme, i divieti e gli obblighi valgono solo per gli altri, dai quali se ne pretende sempre l’osservanza assoluta, completa e incondizionata. Per se stessi (e per gli … Continua a leggere

Pubblicato in Politica e società | Lascia un commento

L’ingombrante eredità di Benedetto Croce

Proprio in questi giorni ricorre il centenario di quello che è considerato il grande scontro intellettuale nel mondo culturale italiano dell’epoca moderna: da una parte, Benedetto Croce e la cultura umanistica; dall’altra, Federigo Enriques e quella scientifica, matematica e fisica … Continua a leggere

Pubblicato in Cultura | Lascia un commento

La logica del profitto

Gli avvenimenti economico-finanziari di questi ultimi giorni meritano una qualche riflessione, sia pur concisa e pacata. Contrariamente a quanto ne pensano gli apologeti, il sistema capitalistico (o il “mercato”, come usano dire gli entusiasti) non conosce regole, neppure le vuole, … Continua a leggere

Pubblicato in Politica e società | Lascia un commento

In questo sciagurato Paese

In questo sciagurato Paese, bello e struggente, chiamato Italia, accadono cose sorprendenti e incredibili. Il governo e il parlamento, espressioni della più retriva e illiberale cultura di destra, hanno deciso di affossare definitivamente la giustizia, intesa sia come legittima aspirazione … Continua a leggere

Pubblicato in Politica e società | Lascia un commento

La ragione ultima della giustizia

I ricchi e i potenti, ma pure quelli facoltosi e benestanti, in genere, dispongono anche di altri strumenti, più o meno leciti, per far valere il loro punto di vista. Al contrario, i meno fortunati, i più fragili e deboli, … Continua a leggere

Pubblicato in Politica e società | Lascia un commento